Roberto Grandi, membro del Cda della Fondazione Bottega Finzioni

Oggi sempre di più c’è bisogno di narrazioni come per esempio all’interno dei musei: gli oggetti hanno un senso se riescono a essere narrati. Ma narrati a diversi tipi di pubblico e per narrare gli oggetti, bisogna sapere narrare per sapere narrare bisogna sapere scrivere. Quindi siccome i pubblici sono sempre i più diversi, quelli più fragili, quelli meno fragili, quelli che hanno diversi interessi culturali, ecco che la scrittura, così come la lettura diventa plurale e quindi l’interesse per la fondazione è il fatto che si può cimentare con questa necessità di una pluralità di scritture che si accompagni alla pluralità di letture che ci sono.

6 ottobre 2020: Maurizio Marinelli, presidente della Fondazione Bottega Finzioni

“In un momento di crisi”, ha detto tra l’altro Maurizio Marinelli, presidente della Fondazione Bottega Finzioni, “ci siamo detti che dovevamo istituzionalizzare questa realtà in modo da mettersi in relazione con interlocutori che comprendessero la funzione di questa attività. Un’attività che ha l’obiettivo di creare professionalità attraverso la scrittura. Il nostro obiettivo è dunque quello di costruire le basi solide di un progetto estremamente potente all’interno dell’industria culturale perché l’Emilia Romagna e Bologna in particolare sono un centro di produzione culturale in cui la scrittura è la base”.

6 ottobre 2020: Roberto Pisoni, direttore di Sky Arte

Bottega Finzioni da anni collabora con Sky Arte tanto che i progetti in partnership hanno riguardato sia aspetti didattici che produttori e qutoriali. Per questo il direttore Roberto Pisoni è intervento all’evento di presentazione della fondazione spiegando: “Per noi broadcaster, la scrittura è un bene preziosissimo. Sappiamo quando la differenza venga fatta, in ogni tipo di produzione, proprio dalla scrittura. Quello che ci hanno insegnato questi anni di attività è che avere una storia forte da raccontare è sempre un grandissimo vantaggio e avere interlocutori come Bottega Finzioni per noi è stato un grande tesoro. Custodiamo e proteggiamo questa partnership scambiandoci informazioni e strumenti attraverso cui individuare cosa serve per scrivere per la televisione”.